Il nome di Sassuolo deriva dal latino “Saxolum” da cui “saxum” (sasso) e “solum” (terreno): quindi l’etimologia significa appunto località sassosa o rocciosa. Una teoria alternativa vede l’origine del nome dall’olio di sasso o più comunemente petrolio, che ai tempi era presente nella zona in grande quantità. Indipendentemente dai resti risalenti all’età neolitica, ritrovati nella zona, si può attestare l’origine di questa cittadina all’età dei romani. E’ datato 980 il primo documento storico, relativo ad una permuta di terreni, il secondo è del 1035, anni in cui il dominio dei Canossa prese piede, mantenendosi fino al 1115. Dal 1178 il comune risulta libero, mentre dalla fine del XII secolo al 1417 verrà dominato dai Signori della Rosa , seguiti dagli Estensi che avrebbero ceduto il feudo ai Pio di Carpi, signori del luogo fino al 1599, anno in cui la signoria venne ripresa in mano dagli Estensi. Le tante signorie che si susseguirono nei tempi, non furono esenti da guerre, massicce ed incessanti, ma che servirono alla città per gettare le fondamenta del suo sviluppo.

Ma fu durante il lungo dominio degli Estensi che Sassuolo incrementò notevolmente lo sviluppo della città, nei termini di economia, tant’è che il periodo storico venne considerato ‘età aurea’, ne sono la prova le grandi opere di costruzione tipo la trasformazione in "Delizia" del Palazzo Ducale. Sassuolo fece notevoli progressi nel campo della ceramica, conducendo la città e la zona sassolese ai livelli di qualità in questo settore che ancora oggi detiene, ma anche nel settore agricolo: il mercato divenne fulcro per gli scambi delle merci e le attività artigianali. Si ampliò anche il settore della manifattura della seta, lana e tessuti in genere. Contemporaneamente a questi sviluppi si amplia anche l’agglomerato urbano.

Visita Sassuolo

La Processione del Santo Tronco, Giovedì Santo. Sassuolo.

Santo Tronco Visit Sassuolo

Il “Sacro Tronco” è il Crocefisso custodito nell’antica Chiesa di San Francesco: una reliquia sacra presente a Sassuolo dal XVI …

Leggi tutto

Palazzo Ducale. Sassuolo.

Sassuolo Palazzo Ducale

L’aspetto attuale del Palazzo prende forma dal 1634, quando l’antico e massiccio castello fu trasformato in residenza ducale, un luogo …

Leggi tutto

Chiesa di San Giorgio. Sassuolo.

Chiesa San Giorgio Sassuolo

Fin dal Medioevo la chiesa di San Giorgio era una piccola rettoria dipendente dalla pieve di Castellarano. La prima notizia …

Leggi tutto

Galleria Marca Corona, il Museo delle Ceramiche.

Sassuolo - Ceramiche Marca Corona 1741

Nata nel 1741, Marca Corona è la più antica ceramica di Sassuolo, diventata in poco tempo l’azienda più importante del …

Leggi tutto

Piazza Garibaldi. Sassuolo.

Piazza Piccola Sassuolo Piazza Garibaldi

Detta dai sassolesi Piazza Piccola o Piazza dell’Orologio, si è sviluppata tra il XVII ed il XVIII secolo. I suoi …

Leggi tutto

Piazzale Della Rosa

Piazzalelarosa

Durante la modifica del Castello in Palazzo, Bartolomeo Avanzini, architetto, pose mani ad ulteriori lavori che coinvolsero una gran parte …

Leggi tutto

Acetaia Comunale di Montegibbio.

Acetaia Montegibbio Sassuolo 02

L’Aceto Balsamico Tradizionale  di Modena, pregiato prodotto di indiscussa qualità, è frutto di una lunga e paziante lavorazione e richiede …

Leggi tutto

Chiesa di San Francesco in Rocca. Sassuolo.

Chiesa San Francesco In Rocca Palazzo Ducale Sassuolo Santo Tronco

La chiesa di S.Francesco sorge su piazzale Della Rosa intitolato ai primi signori di Sassuolo. Essa è insigne monumento secentesco, …

Leggi tutto

Palazzina della Casiglia

Palazzina Casiglia Assopiastrelle Sassuolo

La “cassina di caccia” di Ercole Pio venne risistemata attorno alla metà del XVIII secolo dall’architetto Pietro Bezzi. Anch’essa sita …

Leggi tutto

Page 1 of 212»